Street art a Bruxelles: opere e percorsi

La street art trasforma Bruxelles in una galleria-museo a cielo aperto. Con l’ausilio di una vasta gamma di tecniche, tutte queste opere riflettono gli interrogativi di una capitale in movimento. Su commissione o spontanee, monumentali o più segrete, sono esposte nello spazio brussellese, ricoprono parti di muri, arredo urbano e a volte intere facciate. Maggiori informazioni sugli artisti qui.

Per non saltarne nessuna, seguite le opere censite dall’associazione Urbana:

  • Façade HMI - Manneken Peace

    Questo affresco è una creazione dell’artista HMI, membro del gruppo brussellese CNN, realizzato in occasione dei 30 anni dell’hip hop belga.     

    Rue du Chêne - Impasse du Val des Roses / Eikstraat - Rosendal ,1000 BRU  

  • Indexpouce - Le mange tout

    Il muro è stato realizzato per valorizzare un orto cittadino situato nel quartiere di Marolles. Il duo di Indexpouce, con i suoi colori vivi e le sue belle tipografie, è riuscito a illustrare questo tema e a invogliare i più curiosi a entrare per visitare l’orto. Attenzione, l’opera non è sempre accessibile, un cartello all’ingresso riporta tutte le informazioni.  

    Rue des Minimes 71 Miniemenstraat, 1000 BRU 

  • Affresco di Joel Artista

    Joel Artista è un artista nomade ed educatore di fama mondiale. Per aiutarlo in questo progetto, più di 150 persone si sono armate di pennello: lavoratori, giovani, pendolari e senzatetto.           

    Avenure Fonsny Fonsnylaan, 1000 BRU - (Gare du Midi/ Zuidstation)

  • Affresco Kosmopolite Art Tour

    Il festival parigino Kosmopolite da cui nasce l’idea ha come obiettivo quello di promuovere la ricchezza e la diversità della street art. Nel 2009, il festival ha iniziato ad evolversi e ad espandersi al di là delle sue frontiere. È così che il MACrew (Parigi), l’Aerosol Bridge Club (Amsterdam) e il Farm Prod (Bruxelles) si sono uniti per creare il Kosmopolite Art Tour. Questa visione comune gli ha permesso di replicare il format in diverse capitali europee e di esportarlo verso altre destinazioni internazionali come Jakarta, San Paolo, Rio de Janeiro, Casablanca…

    Quai des Péniches, Akenkaai, 1000 BRU 

  • Facciate di rue de Namur          

    Le opere sono state realizzate da diversi artisti: Spear, Eyes-B, Parole, Koolkoor, Van Tang e Steve Locatelli, del coordinamento si è occupato il gruppo artistico Propaganza.   

    Rue de Namur, Naamsestraat, 1000 BRU 

  • La maternità secondo l’artista polacco Sainer, di Etam Cru

    Un affresco di 400 m2 che rappresenta 3 personaggi tra cui una madre e il suo bambino. L’affresco è stato realizzato in una decina di giorni, sono stati impiegati circa 150 litri di pittura, sotto il coordinamento artistico dell’associazione Une ville en couleur.

    Bd Simon Bolivar, Simon Bolivarlaan, 1000 BRU 

  • Fermata del tram De Wand

    Il più grande affresco del Belgio decora dall’agosto 2007 la stazione De Wand a Laeken. A due passi dall’Atomium, dal Ring e dalla pagoda giapponese, servita dalle linee del tram 3, 7 e 19 e da diverse linee di autobus, la stazione De Wand rappresenta un luogo di passaggio simbolico tra la periferia e il centro di Bruxelles. L’opera, realizzata da 30 artisti urbani, rallegra oggi una stazione in passato poco accogliente. Questo affresco sarà ampliato nel corso degli anni, con l’obiettivo di farlo diventare il più grande d’Europa (4.500 m²). 

  • Studio Entropica

    Lo Studio Entropica con l’aiuto di #sprouttobebrussels ci presenta la sua visione di Bruxelles e dei suoi simboli con un pizzico di autoironia alla belga. 

    Boulevard Louis Schmidt 29 Louis Schmidtlaan, 1040 BRU (Pétillon)

  • I giganti di Anderlecht

    In occasione del percorso artistico di Anderlecht “Itinérart 2016”, Urbana ha invitato più di 15 artisti a dipingere i pilastri della Hall of Fame di Neerpede. Illustratori, pittori di murales e calligrafi hanno lavorato sul tema “I giganti di Anderlecht” che si presta perfettamente al formato verticale imposto dall’altezza dei giganteschi pilastri.

    Avenue Marius Renard / Marius Renardlaan, 1070 BRU - Tram 81, arrêt Marius Renard          

  • Facciata di SozyOne - Poincaré         

    All’incrocio tra boulevard Poincaré e rue Moretus, l’artista SozyOne ha dipinto delle forme astratte e colorate che lasciano intravedere un volto gigantesco. Il trattamento di base della facciata, gli strati in lattice e le numerose bombolette spray, unite al talento dell’artista hanno permesso di dare nuova vita a questo muro laterale situato nel comune di Anderlecht, nel cuore del quartiere Midi.         

    Boulevard Poincaré 36 Poincarélaan, 1070 BRU

  • Indexpouce / Give Box

    Questo muro mette in luce la “Give Box” di Forest. Il principio? Si lasciano delle cose di cui non si ha più bisogno ma che possono ancora essere utili ad altri. Si prendere ciò di cui si ha bisogno o semplicemente voglia 

    Rue des Alliés 281 Bondgenotenstraat, 1190 BRU

  • Istallazione Obêtre

    Un'installazione dell’artista Obêtre sulla barriera tra WIELS e BRASS. Realizzata interamente con il legno raccolto dagli abitanti del quartiere.    

    Avenue Van Volxem 354 Van Volxemlaan, 1190 BRU

  • Samuel Idmtal e Orlando Kintero

    In occasione della ristrutturazione del parco Marconi e del patto di collaborazione del quartiere Albert, sono stati realizzati tre affreschi partecipativi. Gli artisti Samuel Idmtal e Orlando Kintero sono stati aiutati dai bambini e dagli abitanti del quartiere per creare e ritagliare gli stencil utilizzati per l’affresco.        

    Parc Marconi -Marconipark, 1190 BRU

  • Facciate Costik

    Questi affreschi hanno come particolarità quella di integrare elementi tridimensionali composti essenzialmente da materiali di recupero che fanno parte integrante del disegno e formano un’opera unica: 250 bottiglie di plastica, 153 CD, 40 VHS...di Solo Cink & Maximalisme.

     Rue Heyvaert 122 Heyvaertstraat, 1080 BRU

  • Progetto Interfaces             

    In risposta all’invito del gruppo URBANA, una quarantina di artisti belgi, tra i 20 e gli 85 anni, hanno voluto esaltare la diversità artistica nazionale creando un’opera omogenea a partire da una molteplicità di universi estetici differenti. La barriera, divisa in 40 parti uguali, mette abilmente a confronto una successione di visi che rappresentano la popolazione e la diversità culturale della nostra società. Un sottile fil rouge delinea una chiave di interpretazione, il futuro.

    Rue Ravenstein Ravensteingalerij, 1000 BRU 

  • M.U.R. : Un museo a cielo aperto

    M.U.R. (Modulable, Urbano e Reattivo) consiste nella trasformazione di un cartellone pubblicitario in una sorta di museo a cielo aperto. Ha proposto a degli artisti contemporanei di realizzare su questo pannello di 3 metri per 9 una creazione originale ed effimera secondo il principio che un cartellone copre un altro. Acrilici, inchiostri, bombolette spray, collage o performance in diretta, le modalità di intervento sono libere e molteplici. Attraverso questo mix di generi, l’obiettivo è di abbattere le barriere simboliche che separano il pubblico dall’arte e di mettere a disposizione uno spazio espositivo non commerciale, visto che i muri sono solitamente veicolo di messaggi pubblicitari.

    Rue Marché aux Poulets 1 Kiekenmarkt, 1000 BRU - www.lemurbrussels.com

  • Percorsi di street art

    Di seguito una mappa dei principali artisti e delle opere di street art di Bruxelles.