Botanique

Questo grande edificio, che doveva ospitare le collezioni di un precedente giardino botanico, è stato costruito fra il 1826 ed il 1829. L'artista-arredatore Pierre-François Gineste diresse i lavori secondo progetto dell'architetto Tilman-François Suys. Rispettando la struttura tradizionale degli aranceti, ha immaginato un'imponente cupola rotonda centrale, affiancata da due ali ciascuna delle quali terminante in un padiglione leggermente sporgente. Grazie alla sua regolarità e semplicità, la costruzione illustra perfettamente i principi dello stile neoclassico. Alle vetrate che riempiono gli spazi tra le colonne della sala circolare e che coprono il portico delimitato dal colonnato stesso, si aggiungono le serre adiacenti alle ali laterali. Inizialmente si era pensato di organizzare feste all'interno di questo ambiente magico, e a questo scopo venne allestita una grande sala fra l'aranceto orientale e la sala rotonda, ma questa diventerà poi la sala degli erbari dal 1870. Fino al 1939, l'edificio verrà utilizzato per il suo scopo originale. Riacquistato dallo Stato nel 1970, il locale diventerà il Centro Culturale della Federazione Vallonia-Bruxelles e verrà inaugurato come tale nel 1984. Oggi ospita numerosi eventi culturali dedicati all'arte contemporanea e vi si svolgono festival, tra i quali il famoso Nuits du Botanique, che hanno contribuito ad affermare la sua reputazione.

Compra la tua Bruxelles Card

Informazioni pratiche